Cresce il fatturato di ICA Group

La società Ica Group della famiglia Paniccia ha chiuso il bilancio del 2021 con un fatturato di 157,9 milioni di euro, che cresce con un incremento del 36% rispetto al 2020 e del 25% rispetto al dato di due anni fa.

Numeri che confermano un trend di crescita per l’azienda marchigiana, che sul mercato estero riporta un aumento del fatturato pari al 39% sulle cifre rilevate dodici mesi fa, raggiungendo i 96,4 milioni di euro.
In ascesa, inoltre, la bilancia dell’export, che tocca quota 61%, consolidando la sua posizione internazionale. Nel 2021, l’azienda ha anche aperto una sede a Toronto, in Canada e oggi i suoi prodotti sono venduti in oltre 80 Paesi nel mondo.
Salgono a 30 milioni i kg di vernice prodotta, per più di 15mila clienti nel mondo. È stata tra le prime aziende a realizzare delle vernici per legno ad acqua in grado di tagliare le emissioni di CO2. Si calcola che alcune di esse permettono di eliminare 300 kg di CO2, ovvero l’equivalente dell’anidride carbonica emessa da un’auto che percorre 2521 km.
“Le nostre vernici – ha commentato il presidente Sandro Paniccia – si fanno riconoscere per il carattere innovativo e per la sostenibilità. Tecnologia, conoscenza e ricerca sono le parole che guidano il nostro percorso fin dagli anni Settanta, quando nostro padre fondò l’azienda a Civitanova Alta e con essa il primo centro di Ricerca & Sviluppo, in cui nacquero le prime vernici a base d’acqua. Abbiamo deciso di potenziare la nostra realtà con due importanti ingressi in cda, in qualità di consiglieri indipendenti: l’architetto Giulio De Carli, managing partner di One Works, tra i principali studi di architettura italiani attivi a livello internazionale e la manager Eleonora Rizzuto, tra i massimi esperti mondiali in sostenibilità”

I prodotti “Bio”

Tra i vari prodotti, la linea Bio ha segnato un boom di vendite, con un +52% rispetto al 2020. Si tratta di vernici per interni ed esterni, formulate con materie prime di scarto, non in competizione con l’alimentazione umana, generate da processi all’avanguardia e grazie a un ciclo di produzione sostenibile, capace di tagliare drasticamente le emissioni di CO2 in atmosfera.
Questa linea di prodotti ha permesso di consolidare la presenza dell’azienda anche sul territorio italiano, con la nuova linea all’acqua destinata al mondo del fai da te, entrando nella grande distribuzione organizzata (Gdo) con il player europeo Leroy Merlin, società francese con 456 punti vendita in 15 Paesi diversi, e presente con 50 negozi in 13 regioni italiane.

L’impegno nella formazione

Durante la pandemia l’Ica Academy, ente formativo della società nato per volontà della terza generazione (Andrea, Claudio e Lorenzo Paniccia) e accreditato presso la Regione Marche, ha erogato 6400 ore di formazione, con un consolidato sistema di e-learning. Dalla sua evoluzione è nata la prima piattaforma ideata per professionisti (clienti, dipendenti, collaboratori e partner) che vogliono ottimizzare il proprio tempo ed essere costantemente aggiornati sul mondo delle vernici eco-friendly per legno e vetro.
Si tratta del portale icacademy.it, realizzato in collaborazione con lo Studio Ambrosetti, prestigiosa società di consulenza internazionale specializzata in formazione. Un raccoglitore digitale con webinar, corsi, pillole interattive, video e tutorial. Tanti contenuti formativi che si integrano per rispondere a quesiti tecnici, per aggiornare sulle nuove tendenze nel mondo delle finiture e per ispirare il lavoro dei progettisti.

Vedi tutti i Block Notes su Professione Verniciatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.