Logo INAIL

DILUENTI & SICUREZZA

CAMPAGNA PER L’IMPIEGO SICURO DEI DILUENTI NELLA VERNICIATURA

UN CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PROMOSSO DA BALDINI VERNICI, DOLLMAR, FIDEA, RABBI & SOLVED, SOLVET, PER ILRISPETTO DELL’AMBIENTEE DELL’UTILIZZATORE LE AZIENDE ADERENTI AL CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE SI IMPEGNANO A:

    1. Non usare, per promuovere tutti i propri prodotti, i termini ecologico, atossico, non nocivo
    2. Rispettare scrupolosamente le regolamentazioni in vigore
    3. Promuovere l’utilizzo razionale e sicuro dei diluenti e delle vernici
    4. Promuovere una buona gestione dei rifiuti e facilitare il recupero
    5. Promuovere l’eliminazione dei rifiuti d’imballaggio
    6. Utilizzare, per i fusti da 200 litri, tappi sigillati
    7. Sostenere iniziative di formazione e aggiornamento degli utilizzatori
    8. Promuovere incontri periodici con gli Enti pubblici competenti

 

 

Quest’ impegno permetterà agli utilizzatori di selezionare più obiettivamente i diluenti e di utilizzarli nelle migliori condizioni di sicurezza per l’uomo e per l’ambiente. I fornitori che rispettano questo codice di autoregolamentazione generale saranno identificabili dal logo “Diluenti & Sicurezza”.

DILUENTE “CERTO”

I fornitori si impegnano a formulare una linea di prodotti, denominata “DiluenteCerto”, con le seguenti modalità:

    1. assenza di sostanze cancerogene e/ o teratogene (senza frasi di rischio R40-R45-R46-R49-R60-R61-R62-R63 e R64)
    2. assenza di sostanze appartenenti alla classe I e II (tab. D del DM 12.7.90)
    3. assenza di alcoli primari nei diluenti poliuretanici
    4. acqua in percentuale inferiore allo 0,05% nei diluenti poliuretanici
    5. costanza di formulazione secondo precise specifiche tecniche.

Il sistema di controllo
A partire dal 1 / 1 / 1999, verrà istituito, per controllare il rispetto degli impegni presi dagli aderenti, un sistema di analisi su campioni di diluenti prelevati sul mercato industriale e della rivendita. Gli utilizzatori dei diluenti contrassegnati dal marchio “Diluente Certo”, ogni anno potranno inviare un campione di diluente ai laboratori indipendenti convenzionati con la struttura di controllo, in modo da avere la garanzia del rispetto delle condizioni previste nei punti a-b-c-d-e.

Desidero essere informato gratuitamente sullo sviluppo della campagna “Diluenti e sicurezza”

AZIENDA …………………………………………………… NOME DEL RICHIEDENTE …………………………………… TEL. ………………………………………………………… FAX ……………………………………………………………

Desidero essere informato gratuitamente sullo sviluppo della campagna “Diluenti e sicurezza”

AZIENDA …………………………………………………… NOME DEL RICHIEDENTE …………………………………… TEL. ………………………………………………………… FAX ……………………………………………………………