Giardina 3

Giardina 3: un esempio di tecnologia pulita applicata nella verniciatura del legno grazie alla collaborazione tra produttore e consumatore

IMPIANTO GIARDINA, PRODOTTI SIRCA

Nome azienda Poletti spa
Profilo dell’azienda 70 dipendenti; superficie aziendale 15.000 m2
Manufatti trattati Mobili in legno e derivati
Lavorazioni precedenti e seguenti la verniciatura Linea macchine: taglio e rivestimento di pannelli tramite sezionatrice, squadratrice, bordatrice.
Linea di foratura: i pannelli vengono forati e spinati.
Linea di verniciatura: tinteggiatura e verniciatura dei pannelli e forno di essiccazione.
Linea montaggio: assemblaggio dei mobili, inserimento accessori, pulizia ed imballaggio.
Linea fuori misura: realizzazione di prototipi con l’utilizzo di varie macchine utensili.

 

PRODOTTI VERNICIANTI ATTUALMENTE IMPIEGATI
Tipo Tinta solvente a rullo; 2-3 mani di fondo poliestere/ poliacrilico UV; finiture all’acqua UV con SOV 4-5%
Sistema di polimerizzazione MOS + UV
Quantità utilizzata 64.861 kg nel 2004 + 8.654 kg di diluenti
Residuo secco 37.986 kg nel 2004 (58,5%) comprensivi della fase acqua
Quantità solventi 26.875 kg nel 2004 (41,4 %) + 8.654 kg di diluenti
PRODOTTO VERNICIANTE PRECEDENTEMENTE IMPIEGATI
Indicare il tipo e specificare i motivi del cambiamento Ciclo “vecchio”: tinta solvente a rullo; 2-3 mani di fondo poliestere/poliacrilico UV; finitura a velo o rullo con prodotto poliestere UV (% SOV 30-35%) o poliuretanica (%SOV 70%).
Nell’agosto 2003 è stato installato un MOS per poter passare all’utilizzo di finiture a velo UV all’acqua.
IMPIANTO DI VERNICIATURA
Emissioni VOC 5.570 kg/anno
Attività lavorativa effettiva 1760 h/a

 

Produttività La produttività dell’impianto è diminuita del 7-8% (da 220 a 200 m2 verniciati al giorno), ma solo perchè sono variati i modelli dei mobili prodotti, che sono più “moderni” e “slanciati” con superfici verniciate leggermente inferiori; si vernicia quindi lo stesso numero di pezzi, ma che singolarmente hanno una superficie minore.
La diminuzione di produttività non è legata nè all’impianto nè alle vernici utilizzate.
COSTI DI GESTIONE TOTALI (APPLICAZIONE + POLIMERIZZAZIONE)
I prodotti all’acqua ora utilizzati costano al kg mediamente il 15-20% in più rispetto ai poliuretani, ma complessivamente si ottiene un costo di verniciatura al m2 pressochè identico per due motivi:
1) grazie ai prodotti all’acqua si riescono ad ottenere i risultati prestazionali (durezza e coprenza) richiesti applicando circa 75-80 g/m2, mentre con i poliuretanici si dovevano applicare 110 g/m2. C’è quindi stato un calo di oltre il 20% nelle quantità di prodotto acquistato;
2) non si devono più acquistare diluenti di diluizione e lavaggio in quanto si diluisce (se necessario) con acqua a costo inferiore.
Inoltre, mentre prima ogni 10-15 minuti si doveva controllare la viscosità del prodotto in macchina (velatrice) e correggerla con solvente (verosimilmente i solventi veloci evaporavano durante il ricircolo del prodotto in macchina e quindi dovevano essere rimpiazzati), con i prodotti all’acqua la viscosità resta molto più costante nel tempo.
Altri esempi di tecnologie pulite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.