Interzum @home 2021

Un bilancio più che positivo per l’esordio di interzum @home 2021, l’edizione digitale della più importante rassegna mondiale dedicata ai componenti e alle forniture per l’industria del mobile svoltasi dal 4 al 7 maggio scorso.

L’evento ha coinvolto oltre 10mila operatori da 132 Paesi, che hanno deciso di “visitare digitalmente” gli stand di 142 espositori in rappresentanza di 24 Paesi.
Oltre 230 gli appuntamenti on line che, complessivamente, hanno proposto ben 4.240 minuti di contenuti, presentazioni, idee, novità e proposte, a dimostrazione che il format può essere un prezioso strumento per presentare temi e novità.
“Siamo molto soddisfatti di questa esperienza nuovissima che, ne siamo certi, permetterà a Koelnmesse di rimodulare la propria proposta fieristica e ai nostri espositori di esplorare in modo più concreto strumenti di vendita, marketing e comunicazione diversi rispetto al passato”, ha commentato Thomas Rosolia, amministratore delegato di Koelnmesse Italia.
“I numeri non sono evidentemente confrontabili con l’ultima edizione di Interzum – ha aggiunto – ma il contributo che il nostro evento ha dato in termini di contatto e di relazione è stato davvero importante: nei quattro giorni di fiera la nostra piattaforma ha gestito oltre 80mila conversazioni fra chat e chiamate audio e video. Nei 5.760 minuti di interzum @home sono stati generati più di 10mila lead, dunque quasi due al minuto.
Auspichiamo che nel 2023 interzum si svolgerà di nuovo nei padiglioni, fra i corridoi, negli stand delle aziende con l’integrazione di interzum @home, ampliando così il concetto di fiera rendendola sempre più ibrida”.
Dati che rendono estremamente concreta una esperienza che a molti appariva in qualche modo “intangibile” e che invece ha avuto risultati positivi e facilmente misurabili: basti citare che nelle registrazioni per i contenuti proposti a interzum @home sono stati prodotti ben 3,5 terabyte di materiale video grezzo, generando complessivamente 100mila visite.
Tirando le somme la soddisfazione fra gli espositori che hanno saputo e voluto prepararsi in modo adeguato all’evento è stata tangibile: i materiali proposti, i video pubblicati, la ricchezza delle presentazioni, la disponibilità di un contatto diretto e immediato sono stati i fattori che hanno determinato il successo di molte esperienze. Un nuovo modo di far fiera che non potrà mai sostituire la presenza “in persona”, ma che in circostanze come l’attuale ha permesso di mantenere aperti canali di comunicazione e di relazione in modo organico e strutturato, generando nuove opportunità, nuovi incontri, nuove collaborazioni…
L’azienda Servetto commenta così la sua partecipazione a interzum @home 2021. “Abbiamo deciso di partecipare ad Interzum @home con entusiasmo, fiduciosi in un’esperienza innovativa. Il feedback ricevuto è complessivamente positivo. I nostri clienti esteri, curiosi di sperimentare l’evento digitale, hanno visitato la piattaforma e numerosi sono stati anche i nuovi contatti internazionali. Riteniamo che Interzum @home sia stata una valida alternativa per offrire una continuità e poter condividere le novità su una piattaforma istituzionale dedicata al settore. Ci piacerebbe che gli organizzatori promuovessero la piattaforma mantenendola attiva nei prossimi mesi quale luogo di interazione affidabile ed immediato, anche a fronte dell’investimento fatto da parte di organizzatori ed espositori.
Le aziende italiane partecipanti sono state: 3b, Altaflex, Ambos, Aper, Arpa, Brighi Tecnologie Italia, Dolphinpack, Elletipi, Fratelli Rossetto, Lacon Fantoni Group, Lemi, Fema Industry, Formenti & Giovenzana, G Technologies, Scilm, Servetto, Tabu e Topstar.

Vedi tutti i Block Notes su Professione Verniciatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.