SCHEDA IMPIANTI DI DEPURAZIONE
Tipologia impianto ABBATTIMENTO EMISSIONI ESSICCATOI
Azienda in cui l’impianto è installato SANSIFICIO S.O.I.A.
Produzione dell’azienda in cui l’impianto è installato ESTRAZIONE OLIO DI SANSA
Inquinanti depurati (tipo, concentrazione, flusso di massa in ingresso e in uscita) SOV/ACIDO ACETICO

POLVERI INGRESSO 3,3 Kg/h (0,165) 16Kg/h (0,8)

Portata aria trattata (m3/h) 54.900 Nm3/h temp. 60°
Descrizione impianto e ciclo di trattamento Vedere allegati
Attività lavorativa effettiva (h/gg e gg/anno) Stagionale

16/h gg 110 gg/anno

Potenza elettrica installata (kW) Tot. 118 kW

Costi di gestione

Energia elettrica (KWh/anno x Euro/kWh) kW202.665×0.1079= 21.867
Combustibile (l/anno o m3/anno x Euro/kg) /
Manutenzione (ore/anno e/o Euro/anno) 200/h anno € 12.500
Materiale di consumo (Euro/anno) € 17.500,00
Altro (Euro/anno) € 7.000,00

Prestazioni ambientali

Emissioni al camino (mg/m3 o gr/h) Polveri 8mg/ Nm3 SOV 14.75 mg/ Nm3
Efficienza di depurazione reale (%) 95%
Documentazione allegata:
  1. Foto dell’azienda in cui l’impianto è installato e dei manufatti prodotti (in formato JPG, 300 dpi, formato minimo 10×10)
  2. Schema e/o foto dell’impianto di depurazione

DESCRIZIONE TECNICA COMPONENTI ABBATTIMENTO EMISSIONI ESSICCATOI

Sistema di abbattimento ad umido con portata di 54.900 Nm3/h costituito da:

1.0) GRUPPO ASPIRANTE.

N.1 Aspiratore centrifugo Mod. PRC 4900, costruito in polipropilene grigio di robusto spessore e completo di:

Coclea con boccaglio per l’estrazione della girante, collegata al basamento di sostegno del supporto.

Girante centrifuga con pale radiali, costruita in lamiera di acciaio al carbonio ebanitato, accuratamente saldata ed equilibrata dinamicamente, calettata sull’asse del supporto.

n.1 Supporto a monoblocco completo di lubrificatore esterno e cuscinetti a sfere di lunga durata.

n.2 Pulegge in ghisa a gole trapezoidali complete di cinghie e carter di protezione.

n.1 Coppia di slitte tendicinghie.

n.1 Motore elettrico asincrono trifase tipo MEC da KW 90 poli 4 volt. 380/660-50.

n.1 Basamento di sostegno in profilato verniciato.

n.4 Supporti antivibranti.

n.2 Antivibranti aspiranti premente.

n.1 Portina di ispezione e manutenzione.

1.1) SCRUBBER VERTICALI.

N.2 Scrubber verticali Mod. TL/400-350, a due stadi di lavaggio, realizzati in acciaio INOX AISI 304 adeguatamente rinforzati con profilati.

Dimensioni cadauno:  4.000/3.500 x 6.250 mm circa. Ogni scrubber sarà composto da:

n.2 Camere di lavaggio complete di grigliati di contenimento corpi di riempimento, rampe di lavaggio e vasca esterna di ricircolo.

n.1 Filtro ferma gocce tipo EURO-FILL posto nella parte terminale dello scrubber.

n.2 Portine di manutenzione e scarico corpi flottanti.

– Doppio strato di corpi di riempimento tipo sfere cave  47.

Vasca inferiore di raccolta soluzione acquosa, con centine di rinforzo in ferro rivestito, per maggior resistenza alla pressione idraulica da 1500 x 1500 x 750 .

Collettore per il raccordo dello scarico troppo pieno e della saracinesca per l’evacuazione della soluzione esausta.

Gruppo di contatto per il controllo del livello della soluzione acquosa tipo OM-ROM PS4S con 4 punti di contatto, completo di elettrovalvola.

n.2 Pompe centrifughe di ricircolo liquido di lavaggio realizzate in polipropilene, versione monoblocco, ad asse verticale, complete di motore da kW 7,5-5,5 – grado di protezione IP 55.

-Tubazioni di ricircolo acqua di lavaggio con valvole di regolazione e intercettazione.

-Ugelli nebulizzatori a cono pieno.

1.2)SISTEMA DI NEUTRALIZZAZIONE ED OSSIDAZIONE ODORI.

N.2 Serbatoi cilindrici verticali in polietilene per lo stoccaggio dei reagenti, dotati di coperchio, camicia di sicurezza, indicatore di livello, scarico di fondo, sfiato e bocchello di caricamento.

n.2 Pompe dosatrici a membrana realizzate in polipropilene con membrana antiacida, complete di motore elettrico, tubazioni di collegamento e valvole di intercettazione.

n.2 Strumento per la regolazione del pH, completo di sonda ed elettrodo.

1.3)TUBAZIONE ASPIRANTE.

N.1 Serie di tubazioni in lamiera di acciaio INOX AISI 304 di robusto spessore, completa di curve, deviazioni, raccordi e flangie di giunzione.

n.1 Serie di mensole di sostegno tubazione.

– Bulloneria varia, guarnizione, silicone, tasselli di fissaggio.

 

1.4)TUBAZIONE DI SCARICO.

N.1 Tubazione di scarico circolare realizzata in lamiera di acciaio INOX AISI 304, completa di terminale disposto a norma di legge (D.Lgs.vo 152/06).

n.1 Manicotto per il campionamento analitico  100 con tappo di chiusura, disposto a norma di legge (art.3 c. 6 del D.P.R. 322/71).

n.1 Serie di staffe di sostegno tubazione in robusto profilato.

 

 

Ecologia dell’aria al servizio dell’industria

 

 

ABBATTIMENTO ODORI DI SANSA

TECNOSIDA S.r.l. – Via Cristoforo Colombo 64 – 20841 CARATE BRIANZA (MI)

Tel.: 0362 237794 – Tel. / Fax: 0362 235708

http://www.tecnosida.com – e-mail: info@tecnosida.com

 

ABBATTIMENTO ODORI DI SANSA

Il problema degli odori provenienti dall’estrazione dell’olio di sansa si presenta soprattutto quando la sansa stessa non viene lavorata in tempi brevi e di conseguenza il prodotto accumulato si inacidisce, emettendo quindi odori maleodoranti nel trattamento di essiccazione.

Per risolvere tale problema TECNOSIDA ha progettato un sistema di abbattimento a torri di lavaggio verticali corredato di un gruppo di trattamento a base di reagenti.

L’aria da deodorare subisce un doppio trattamento:

  • la soluzione di lavaggio basica consente di trattenere le sostanze di carattere acido, quali idrogeno solforato e mercaptani;
  • la soluzione ossidante nel contempo provvede ad ossidare i composti e ridurre la loro carica microbiologica, potenzialmente patogena.

Le torri di lavaggio sono realizzate in acciaio inox in quanto la temperatura di esercizio a valle degli essiccatoi si aggira attorno ai 60 °C.

Nei casi più gravosi si può applicare in aggiunta un gruppo di profumazione consistente nel nebulizzare un prodotto deodorizzante all’interno del camino di scarico esterno.

Ogni torre è costituita da una colonna verticale di forma cilindrica nella quale il flusso d’aria da trattare si muove in controcorrente.
In ogni colonna è ricavato un doppio strato di lavaggio costituito da letti statici con anelli di riempimento, rampe di ugelli spruzzatori della soluzione di lavaggio ed un separatore di gocce di tipo lamellare ad alta efficienza.
Al disotto di ogni colonna di lavaggio è ricavata una vasca di raccolta della soluzione che gocciola dal corpo di riem- pimento, la quale è comunicante con una vasca adiacente di raccolta dalla quale delle pompe centrifughe di tipo verticali con corpo e girante in materiale plastico anticorrosione provvedono ad aspirare e riciclare continuamente le soluzioni al letto di riempimento.
Ogni vasca di raccolta è completata della strumentazione di controllo del pH e Redox.
Tubazioni varie, indicatori di livello, elettrovalvole ed accessori vari consentono il reintegro dell’acqua di lavaggio e lo spurgo dell’acqua esausta in automatico.