La fiera leader mondiale dell’industria della lavorazione e del trattamento del legno, Ligna 2019, grazie ai risultati positivi ha dato un’importante spinta al settore, spianando la strada a investimenti futuri.

TECNOLOGIE AVANZATE

Le soluzioni intelligenti sono state il tema dominante della manifestazione, che ha dimostrato come la digitalizzazione e l’automazione siano ormai entrate nell’ordine di idee degli utilizzatori.
Grande interesse hanno riscosso in particolare le soluzioni integrate, grazie alle quali aziende di ogni dimensione, dalle piccole imprese artigiane ai grandi gruppi industriali, possono far fronte non solo alle attuali esigenze del mercato, ma anche alle sfide del futuro.
Ligna 2019 con i suoi risultati positivi ha ribadito la sua fama di piattaforma mondiale di riferimento per l’industria della lavorazione e del trattamento del legno – ha detto Andreas Gruchow, del CdA di Deutsche Messe – un appuntamento imprescindibile con le anteprime del settore. 1.500 espositori da 50 Paesi hanno presentato straordinarie soluzioni per il futuro, consentendo di toccare con mano innovazioni per ogni ambito operativo. Puntando i riflettori su digitalizzazione, automazione, impiego della robotica e di rivoluzionarie applicazioni delle tecnologie per la finitura delle superfici, hanno dato forti impulsi al progresso tecnologico. Tecnologie che sembravano visionarie la scorsa LIGNA, erano realtà già quest’anno”.
“LIGNA 2019 ha dimostrato che abbiamo fatto un importante passo avanti nella lavorazione digitale del legno e che l’interesse nei confronti della tecnologia più avanzata non ha frontiere – ha affermato Pekka Paasivaara, Presidente dell’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine per la lavorazione del legno – ed è stato davvero impressionante incontrare così tanti clienti di ogni parte del mondo interessati a progetti di investimento concreti. Il fatto che le nuove soluzioni riscuotano l’interesse sia di piccole aziende sia di gruppi industriali è deciso motivo di ottimismo per noi tutti.”
Più di 90.000 visitatori sono arrivati ad Hannover da oltre 100 diversi Paesi, per conoscere gli ultimissimi sviluppi del settore e per capire con quali applicazioni e tecnologie concrete possono accrescere la propria competitività e sviluppare il proprio business. Ben oltre 40.000 dei visitatori complessivi, peraltro, arrivavano dall’estero: un chiaro segno del profilo fortemente internazionale di LIGNA, manifestazione unica a livello mondiale nel settore. Va segnalata, in particolare, anche la maggiore affluenza di visitatori dal Nordamerica e dal Sud-Est asiatico.
Oltre il 50 per cento dei visitatori ha dichiarato di attribuire da molta a moltissima importanza al tema di Industria 4.0. Circa il 40 per cento dei visitatori ha espresso l’intenzione di fare l’upgrading delle proprie macchine o di voler acquistare nuove macchine per poter fare propri i vantaggi di Industria 4.0.

I commenti degli espositori

Secondo Giuseppe Bacci, CEO di Bacci Automation di Pradamano (UD) anche quest’anno LIGNA ha confermato di essere la più importante fiera mondiale per la lavorazione del legno. “Ligna 2019 ha dato risultati molto positivi,  richiamando moltissimi visitatori da tutto il mondo e quindi, dal punto di vista commerciale, è da sempre la piattaforma migliore per la presentazione di macchine e soluzioni di processo nuove e innovative. A LIGNA 2019, in particolare, si è vista tutta una serie di soluzioni robotizzate per l’automazione dei processi produttivi. L’automazione robotizzata offre a molti costruttori di macchine nuove possibilità di sviluppo e interessanti soluzioni. Noi abbiamo deciso di presentare quest’anno l’intera gamma dei prodotti del Gruppo Bacci e siamo lieti di dire che abbiamo riscosso grande successo. Ringraziamo pertanto di cuore gli organizzatori di LIGNA e saremo più che lieti di partecipare anche alla prossima edizione nel 2021.”
Canzio Costantini, CEO di Biesse Group Iberica e Portugal ha sottolineato il fatto che LIGNA sia stata una fiera eccellente. “Abbiamo accolto molti clienti in arrivo dalla Spagna e dal Portogallo e abbiamo firmato parecchi ordini per un valore di diversi milioni di euro. Solo a LIGNA è possibile concludere trattative di questa entità e incontrarsi con un pubblico internazionale. Abbiamo venduto ad esempio un impianto chiavi in mano a un produttore di mobili high-end spagnolo. Noi offriamo soluzioni grazie alle quali i produttori possono non solo accrescere la propria competitività, ma anche migliorare il proprio livello di automazione senza rinunciare alla flessibilità.”
Per Jürgen Schröer, CEO di Robert Bürkle, LIGNA ha di nuovo confermato il suo ruolo di fiera leader mondiale per il settore. “Con lo slogan che abbiamo coniato per la fiera – Technology Arena – e con la più ampia dimensione del nostro stand e l’inclusione di nuove tecnologie nella catena di processo, abbiamo riscosso grande interesse. Abbiamo ricevuto molte più richieste di informazioni, e per prodotti di valore più elevato, rispetto al 2017. Nonostante la difficile situazione economica, siamo molto soddisfatti dei risultati.”
Alberto Maestri, Managing Director di Cefla, ha spiegato che l’azienda ha registrato una crescita a due cifre del numero dei visitatori dello stand rispetto al 2017, con una netta prevalenza di visitatori esteri. “Nonostante l’incertezza che attualmente caratterizza l’economia mondiale, abbiamo constatato una elevata disponibilità ad investire da parte dei nostri clienti. Abbiamo inoltre potuto verificare che la digitalizzazione acquista un valore sempre più strategico nelle considerazioni dei clienti che intendono investire in nuovi sistemi per il controllo dei processi, nella gestione dei servizi e nelle tecnologie di stampa digitali.”
Thorgen Jüttner, Direttore Vendite per la Germania di Festool, si è detto molto soddisfatto di Ligna 2019 e dei suoi risultati positivi, sia per la quantità che per la qualità dei colloqui avuti con i clienti. “La nostra decisione di investire in un punto di ritrovo per i falegnami nel padiglione 13 e in un secondo punto di ritrovo per i carpentieri nell’area scoperta si è confermata più che valida. Oltre a numerosi artigiani esperti, abbiamo incontrato qui anche numerosi giovani allievi di scuole professionali, che hanno dimostrato grande interesse nei nostri utensili di pregio e nei nostri servizi.”
Per Luigi De Vito, SCM Division Director, è stato un grande piacere essere di nuovo ad Hannover. “Sono trascorsi ormai 60 anni dalla nostra prima presenza in fiera, ma Ligna 2019 ha dato risultati particolarmente positivi, con l’affluenza di clienti da oltre 70 Paesi presso il nostro stand. I visitatori hanno dimostrato grande interesse nella nostra Smart & Human Factory e nelle oltre 60 soluzioni tecnologiche SCM esposte. LIGNA ci offre grandi opportunità su mercati sia nuovi sia già esistenti.”

Tendenze e novità a LIGNA 2019

I costruttori di macchine per la lavorazione del legno massello e di materiali a base legno si sono concentrati su sistemi di automazione e interconnessi, e in particolare su tecnologie modulari come via di accesso alla digitalizzazione. È stata proposta una digitalizzazione trasversale completa, estesa dalla pianificazione alla progettazione, alla produzione, al monitoraggio, in contrapposizione alle soluzioni a isola. Una delle caratteristiche interessanti delle nuove tecnologie digitalizzate è da vedersi nel fatto che sono facili e intuitive da usare, come lo smartphone.
Nella produzione industriale si impone sempre più la tecnologia robotizzata: dalla movimentazione dei materiali al processing collaborativo attraverso l’interazione uomo-macchina, alla finitura delle superfici, che è sempre più spesso integrata nel sistema di produzione generale. Sistemi di trasporto a guida autonoma ottimizzano il flusso dei materiali. Nuovi e avanzati moduli di controllo centralizzato assicurano una gestione intelligente dei dati, aggregandoli anche nell’esigente produzione dei lotti singoli.
Dalle tecnologie presentate in fiera è chiaramente emerso che nella gestione dei dati basata su cloud si è ormai compiuta la transizione da sistemi proprietari a ecosistemi digitali. Grazie a un crescente numero di soluzioni di assistenza digitale, l’uso dei dati di produzione per la manutenzione predittiva e per la programmazione della produzione diventa sempre più efficiente. Di questo passo, la visione della gestione dei materiali e degli utensili di un’azienda attraverso il cloud dall’inizio alla fine di ogni processo potrebbe presto tradursi in realtà.
Un’altra visione destinata a trasformarsi presto in realtà è il networking basato su protocolli di comunicazione standardizzati per tutte le macchine: la Federazione europea dei produttori di tecnologie per la lavorazione del legno (EUMABOIS) e l’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti (VDMA) hanno presentato a LIGNA il framework per un nuovo standard P&W (Plug & Work). Il framework è un progetto congiunto di otto importanti produttori europei di macchine per la lavorazione del legno.
Un’altra tendenza importante emersa in fiera è la realtà aumentata, che si manifesta soprattutto attraverso l’impiego di occhiali per realtà virtuale e di tablet, allo scopo di visualizzare fasi di lavoro e stato delle macchine.
In fiera si sono viste anche soluzioni “all-in-one” capaci di abbinare in modo efficiente più macchine stand-alone, così da creare flussi di processo integrati.
Nel campo della tecnologia per le segherie sono stati presentati nuovi sviluppi in tema di sicurezza del lavoro, ad esempio attraverso l’impiego di sistemi di sensori ad alte prestazioni per il riconoscimento dei materiali.
Gli scanner della nuova generazione sono dotati di rilevatori autoapprendenti, che riconoscono i materiali e che rappresentano una prima, interessante applicazione dell’intelligenza artificiale nella lavorazione del legno.
Nel settore della costruzione in legno ha fatto il suo debutto mondiale un centro di lavoro a sei assi in grado di lavorare tutti i lati di un pezzo senza bisogno di riposizionamento. È stata presentata anche una pressa a membrana di nuova ideazione capace di trattare superfici curve e irregolari. Nell’area della stampa digitale era in mostra un nuovo software che realizza con tecnologia single-pass decori estremamente complessi (come l’effetto pietra) con qualità eccellente.
Nel settore della tecnologia forestale molti temi sono stati al centro dell’attenzione: cambiamento climatico, Foresta 4.0, interconnessione tra le macchine e tracking della supply chain, gestione del flusso del legno, utilizzo di occhiali per realtà virtuale nel controllo delle macchine e app per varie attività forestali. Si è discusso inoltre dello sviluppo di vie di accesso alle foreste e di nuove soluzioni per la logistica forestale.
Grande interesse hanno incontrato anche i numerosi format speciali previsti: LIGNA.Forum, LIGNA-Campus e LIGNA Trainings, che all’insegna dello slogan “Mostrare – Fare – Potere” hanno trasmesso prezioso know-how pratico a falegnami, carpentieri e assemblatori.
I tradizionali appuntamenti con il Campionato per i conducenti di macchine forestali e con il Campionato tedesco dei lavori forestali si sono confermati ancora una volta indiscusso magnete di pubblico.
La prossima LIGNA si terrà ad Hannover dal 10 al 14 maggio 2021.

Vedi tutti i Block Notes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *