Produttività nel pieno rispetto della salute dell’uomo e dell’ambiente con le vernici Sirca all’acqua 

Le vernici all’acqua per legno coniugano perfettamente la protezione e l’abbellimento del materiale naturale e rinnovabile per eccellenza: il legno. Al contrario delle vernici al solvente, che sono soluzioni di resina in solvente, le vernici all’acqua sono emulsioni di polimeri di diversa natura in acqua. Il fatto di utilizzare l’acqua come solvente per disperdere una resina rende questi prodotti ecocompatibili, aumenta la salubrità degli ambienti di utilizzo, garantendone comunque la facilità di utilizzo. Nella maggior parte dei casi, tali vernici possono contenere fino all’80% di acqua, con piccole quantità di altri solventi, come glicoli eteri. Sempre più enti, regioni e stati declinano i limiti massimi del contenuto dei composti organici volatili nelle pitture e vernici in tutto il mondo, oltre che alle post-emissioni indoor provenienti da mobili, pavimenti e muri.

I LIMITI AMBIENTALI

Citiamo ad esempio negli USA il LEED 275 VOC, la certificazione Greenguard, la French VOC regulation for indoor air quality, la tedesca ENVIRONMENTAL LABEL RAL-UZ 38 e non ultimo anche il decreto dell’11 gennaio 2017 della Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana che sancisce l’adozione di Criteri Ambientali Minimi (CAM) per gli arredi di interni, per l’edilizia e per i prodotti tessili per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici, emanata dal Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare il 27 gennaio 2017. La verniciatura con prodotti all’acqua è quindi una scelta consapevole e responsabile che viene vista ormai come necessaria.

LE PRESTAZIONI DEI PRODOTTI ALL’ACQUA

Le caratteristiche più apprezzate di questi prodotti, rispetto agli equivalenti base solvente, sono:
1) il basso contenuto di VOC (composti organici volatili) e HAP (Hazardous air pollutants – inquinanti pericolosi per l’aria);
2) la possibilità di formulare sia prodotti duri che termoplastici/elastici, aspetti regolabili mediante opportuna formulazione, che consentono di avere sia film più morbidi e flessibili, che possano affrontare meglio i movimenti del substrato, sia film duri che consentono di proteggere le superfici dai graffi;
3) tempistiche di essiccazione rapide e manufatti accatastabili in tempi brevi;
4) generalmente più resistenti all’invecchiamento, alla luce (sia in termini di ingiallimento che di migliore resistenza alla muffa), più resistenti allo sfarinamento ed al degrado, più resistenti all’abrasione;
5) minore pericolosità e rischio di incendio nullo;
6) semplicità d’uso (monocomponenti) rispetto ai tradizionali poliuretanici a solvente;
7) risultati estetici e prestazioni confrontabili a quelli dei tradizionali prodotti a solvente;
8) facilità di lavaggio degli utensili utilizzati per l’applicazione.

I DIVERSI TIPI DI VERNICE ALL’ACQUA

Le principali macro famiglie in cui dividere i polimeri usati nei prodotti all’acqua sono le seguenti:
– emulsioni acriliche, rapide in essiccazione, antingiallenti, facili da carteggiare, formano film robusti, duri ed elastici a seconda della formulazione del polimero;
– dispersioni poliuretaniche, dure ed elastiche, ottime resistenze chimiche, ottimo bagnamento della fibra del legno, formano film continui e resistenti all’abrasione e possono essere combinate alle emulsioni acriliche per esaltare le proprietà della vernice.
Così come per i prodotti al solvente anche i prodotti all’acqua sono disponibili in tutte le tecnologie tipiche del settore:
– monocomponenti, che formano film solidi per coalescenza e si caratterizzano per semplicità d’uso, minore durezza rispetto ai bicomponenti, bassissimo ingiallimento, di natura termoplastica, rapidi in essiccazione (rispetto ai 2K) e con residuo secco elevato, fino al 45%;
– bicomponenti, che formano film solidi per coalescenza e per reazione chimica tra i due componenti della miscela (isocianato o reticolante) e si caratterizzano per la presenza di un pot life, offrono maggiore durezza superficiale (rispetto a 1K), mostrano resistenze chimiche superiori, non sono termoplastici ed hanno ottima adesione su patine, tinte ed accumuli delle stesse;
– UV reattivi, che formano film solidi per coalescenza e per polimerizzazione in seguito a irraggiamento ultravioletto, permettono velocità elevate di produzione, risparmio in termini di spazio, pot life molto lungo o illimitato. Sono vernici acriliche generalmente pronte all’uso che generano emissioni basse o nulle di solvente nell’aria, sono esenti da monomeri acrilici e permettono di accatastare o imballare i manufatti pronti al termine del ciclo produttivo.

Sirca Goes Green – Quando la sostenibilità incontra le elevate performance

Tra le categorie esplicate qui sopra si distinguono le seguenti linee prodotto delle vernici all’acqua Sirca.

OW102G serie
Serie di vernici trasparenti opache all’acqua Sirca per interno monocomponenti ad elevate prestazioni, rapide in essiccazione, molto trasparenti e piacevoli al tatto, facili da utilizzare. Disponibile un ampio range di opacità, possono essere catalizzate all’occorrenza per aumentarne le performance tecniche in genere.

OWBP1530G serie
Nuova generazione di laccati bicomponenti opachi base acqua per interno, rivolti sia all’utilizzatore industriale che artigianale. Rapidi in essiccazione e morbidi al tatto, raggiungono il livello D secondo la normativa UNI EN 15186:2012, met. B per la resistenza al graffio, hanno una bassissima tendenza a ritenere lo sporco e resistono alle macchie colorate. Possibile personalizzarne la tonalità utilizzando le paste all’acqua di Sirca.

WWO5210G serie
Nuova generazione di prodotti a reticolazione UV a velo e spruzzo destinati alla verniciatura del parquet, disponibili anche nelle versioni ad effetto naturale non verniciato. Conferiscono al manufatto un taglio del poro equivalente ad un prodotto acrilico al solvente ed eccellente resistenza ai micro-graffi, all’usura, all’abrasione e al calpestio.

Vedi tutti i Block Notes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *