bonus pubblicità
Nel decreto Rilancio, convertito dalla legge 77 del 2020, c’è un nuovo bonus per le aziende che investono in pubblicità
Bonus pubblicità
Lo sconto fiscale (un credito d’imposta) esiste dal 2018, ma stavolta non ci saranno da fare complicati calcoli sugli investimenti incrementali, come nelle precedenti norme: lo sconto sarà pari al 50 per cento della somma investita.
Dall’1 al 30 settembre 2020 chi investe in pubblicità potrà chiedere lo sconto fiscale attraverso i «servizi telematici» della Agenzia delle Entrate. In pratica si tratta di una prenotazione, in cui devono essere indicati gli investimenti pubblicitari pianificati nel 2020.
In seguito, tra l’1 e il 31 gennaio 2021, bisognerà precisare quali e quanti investimenti sono stati fatti effettivamente nel 2020.
Il credito d’imposta sarà utilizzato in compensazione e quindi diminuirà le tasse che l’investitore pubblicitario dovrà versare allo Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.