Vernici Sherwin Williams. La scelta dei colori deve essere effettuata con grande cura, considerando gli effetti ottici e le sensazioni provocate: solo l’equilibrio e accostamenti perfetti conferiranno uno stile unico.

COLORI, STILI E FINITURE NEL MERCATO DEL MOBILE

L’individuazione delle tendenze cromatiche, gli abbinamenti e le declinazioni, vengono scelte dal team di coloristi di Sherwin-Williams Italy – guidato da Barbara Bartolomei – principalmente grazie al contatto quotidiano con i clienti, i fornitori di materie prime e i colleghi di The Sherwin-Williams Company, attraverso l’analisi dei color trend di Pantone, NCS, RAL, la consultazione delle riviste di design e del settore, mediante la partecipazione a fiere, eventi e conferenze sul tema del colore.
Il team dei coloristi assiste i clienti, gli architetti, i designer, nella scelta dei colori, nella verifica delle potenzialità rispetto alla luce e all’architettura, per interpretare e trasporre le suggestioni in realizzazioni di altissimo livello tecnologico ed estetico. L’estetica infatti non è solo colore, che può essere tinto, laccato o trasparente, ma anche effetto della finitura, satinato, goffrato, liscio, ravvivato o ad effetto naturale, brillantezza e glossaggio.
Oltre all’estetica, però, la verniciatura del legno deve necessariamente considerare anche l’aspetto funzionale, quindi la protezione del supporto da aggressioni chimiche, biologiche, meccaniche, da radiazioni luminose, da variazioni di temperatura, dall’acqua e dal fuoco, solo per elencare le più importanti.Sherwin Williams
I temi chiave che stanno influenzando le tendenze dell’interior design, ma non solo,  sono principalmente l’eco-sostenibilità, la rivalutazione dell’aspetto sensoriale, il ritorno al classico e all’artigianalità, e lo sviluppo di prodotti hi-tech. L’approccio di Sherwin-Williams Italy alla sostenibilità ambientale, tema sempre più importante ed avvertito, è di tipo “multi-level” e ha portato allo sviluppo di prodotti a basso impatto ambientale, tramite:
– l’utilizzo di materie prime da fonti bio-rinnovabili alternative al fossile;
– la riduzione di emissioni di composti organici volatili COV, mediante la realizzazione di prodotti ad alto secco;
– la diminuzione della tossicità delle vernici attraverso l’eliminazione dei solventi aromatici, la formulazione di prodotti poliuretanici con catalizzatori a ridotto contenuto di monomero libero, la tecnologia alternativa NISO adottata dai prodotti NOT-ISO PU esenti da isocianati;
– il risparmio energetico dei prodotti IR riflettenti;
– l’utilizzo di coloranti conformi alle norme IOS MAT0066 e EN71-3, e più in generale l’osservanza di tutte le normative specifiche in materia.

MOBILI DA GUARDARE E TOCCARE

Il secondo tema chiave, ovvero la rivalutazione della sensorialità, si manifesta dopo un periodo caratterizzato da una sorta di “dittatura” della tecnologia e porta all’esigenza di avere arredi belli non solo da guardare ma anche da toccare.
Si può dire che l’effetto più rappresentativo è quello chiamato in gergo tecnico “effetto naturale”, per cui il legno sembra naturale, grezzo e non tinto, ma in realtà è comunque verniciato e protetto. Sherwin-Williams Italy propone diverse soluzioni con questo effetto, con oli naturali, prodotti all’acqua e a solvente, tutti caratterizzati oltre che dall’aspetto naturale, anche da un effetto sensoriale legato al tatto di morbidezza e setosità.
Il tema invece del ritorno al classico e all’artigianalità è perfettamente rappresentato dall’utilizzo di materiali naturali come legno, cuoio, marmo, pietra, ma anche dall’uso di finiture metalliche nel mobile e nell’interior design in genere: oro e argento, già molto presenti nel 2017 e nel 2018, quest’anno vireranno su tonalità più calde come oro rosa, rame, ottone e bronzo.
Anche nel campo delle vernici hi-tech la proposta di Sherwin-Williams Italy è variegata: le vernici Sherwin-Williams auto-riparanti, i prodotti CoffeProof, i prodotti WB monocomponenti con performance paragonabili a quelli bicomponenti, le vernici ignifughe super performanti, la tecnologia NISO, aprono uno sguardo sul futuro.

I TREND DEL 2019

Da questi macro-temi i designer e gli esperti colore di tutto il mondo hanno identificato i “Colortrend”, quelle che saranno cioè le tonalità ricorrenti e più rappresentative per l’anno 2019. Sherwin-Williams propone Colormix Forecast 2019, ovvero 6 palette cromatiche composte da 7 colori ciascuna: Shapeshifter, Wanderer, Aficionado, Enthusiast, Naturalist, Raconteur, 42 colori di tendenza tra cui ha poi individuato Cavern Clay SW 7701 come colore dell’anno 2019.
Cavern Clay SW 7701 è un color terracotta, nuance calda e naturale che rimanda al tempo stesso al tema della natura, essendo un colore della terra, e al tema del classico e dell’artiginalità, rievocando il materiale ceramico della tradizione italiana. Si sposa bene sia con toni caldi e naturali come beige e marroni scuri, creando accostamenti tono su tono, sia con tinte forti e sature come blu e verdi creando affascinanti contrasti.
Pantone, tramite la pubblicazione “Pantoneview home + interiors 2019”, propone 72 colori divisi in 8 temi cromatici: Cravings, Classico, Meanderings, Paradoxical, Syncopated, Chairish, Musings, Proximity. Il focus è su colori e armonie che coinvolgono la nostra immaginazione e attraggono le emozioni attraverso l’ispirazione visiva. Tra questi 72 colori Pantone ha scelto come colore dell’anno 2019 Living Coral 16-1546, una tonalità corallo piena di vitalità, con un accenno dorato che infonde energia e ravviva con delicatezza. Vivace, eppur delicato, avvolge con calore infondendo conforto e ottimismo: è un colore rassicurante che trasmette le caratteristiche stimolanti del colore presente in natura.
NCS propone “Colour Trends 2019+”, 4 palette cromatiche con  6 colori ciascuna, in cui di primaria importanza è il tema dell’oceano, inteso sia come paesaggio sia come patrimonio da salvaguardare, e comprende un mix di neutri senza stagione, colori spirituali e potenti tra cui viola femminili intensi, aranci spirituali e colori tenui.
Ogni trend ha un colore principale, che funge da colore guida per la tendenza e dà una direzione di colore: per il trend # 1 Water il colore chiave è NCS S 5040-B10G, un blu intenso che richiama appunto il colore dell’oceano; per il trend # 2 Faith il colore chiave è NCS S 1080-Y40R, un arancio che ricorda il colore delle vesti dei monaci buddisti; per il trend # 3 Neighbour il colore chiave è un verde NCS S 5020-G70Y, mentre per il trend # 4 Shine è un viola profondo NCS S 7020-R40B.

LE ESSENZE PREGIATE AL SALONE DEL MOBILE
Sherwin Williams

Anche il Salone del Mobile 2018 ha dato luce ai temi del design e della naturalità, dell’eco-sostenibile, con un ritorno all’artigianale ed al classico, attraverso l’utilizzo congiunto di materiali naturali come legno, marmo, cuoio, metalli, pelle e ottone. Il legno non è mai venuto meno nel settore dell’interior design, complice anche l’avanzare dello stile nordico, ma quest’anno è stato il grande protagonista del Salone, soprattutto con essenze pregiate come rovere e noce canaletto.
Finiture ultra opache o super lucide e tinte scure con toni caldi e naturali, laccati a tinte forti e toni pieni, soprattutto arancione, con un forte richiamo agli anni 70, e verde con tonalità ricorrenti come salvia, menta e bosco. Dall’organicismo alla ricerca di purezza, al recupero delle emozioni, scaldando gli arredi con legni sofisticati e soprattutto con una tattilità molto particolare, che permetta di accarezzarli con l’occhio, ma anche con la mano. Con il minimo comune denominatore della riscoperta di tecniche artigianali.

 

NATURA E TECNOLOGIA

Il trend futuro sarà sempre più connesso, in un contesto sempre più globalizzato, alla natura, alla conservazione dell’ambiente ed al classico; si dovranno quindi combinare ingegnosamente aspetto naturale e tecnologia.
La tendenza costruttiva sarà sempre più legata all’artigianalità della fattura, declinata il più possibile in versioni personalizzate in maniera sartoriale. I colori pastello saranno via via abbandonati, con un avanzare di colori forti ed accesi come giallo limone, blu elettrico, verde scuro e rosso intenso.
Per trovare ispirazione, esibire la propria creatività attraverso la potenza attrattiva del colore, che siate attirati dalla matericità dei cicli naturali o dal total white, dalle tendenze più avanzate dell’interior design, Le vernici Sherwin-Williams Italy con i marchi Sayerlack, OECE e Sherwin-Williams è da sempre al centro dell’universo di ispirazioni del design d’interni e dell’architettura.
I sistemi tintometrici ideati supportano il cliente nella realizzazione e personalizzazione dei propri progetti, su una scelta immensa di colori, permettendo di preparare velocemente in maniera semplice e riproducibile, qualsiasi finitura pigmentata per legno, ma anche tinte trasparenti per interni ed impregnanti per esterni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *