Il 100% dello storico colorificio Vicentino Zetagi –Veneziani è stato rilevato dal gruppo israeliano Tambour, specializzato in vernici speciali per i settori aeronautico, navale, edilizio e dei trasporti, che sarà ora condivisa con la società italiana, che in mezzo secolo è cresciuta acquisendo vari marchi tra cui, nel 2011, la storica azienda Veneziani, la più antica nel settore delle vernici anticorrosivi e navali, fondata nel 1863.

Attualmente la Zetagi occupa oltre 50 dipendenti e fattura circa 15 milioni di euro, con un buon posizionamento sul mercato nazionale.

Le vernici speciali Zetagi vengono utilizzate nella costruzione di piattaforme marine e di grandi opere, tra cui lo Juventus Stadium, la Torre Diamante a Milano, l’avveniristica stazione per l’alta velocità ad Afragola (Napoli) progettata dall’archistar Zaha Hadid e le nuove stazioni di Torino Porta Susa e Roma Tiburtina.

L’acquisizione è stata finalizzata con l’assistenza finanziaria della Swees Merchant Corporation, boutique di Corporate Finance di Lugano guidata da Francesco Caputo Nassetti. L’intera quota di controllo della società è stata ceduta al fondo di private Equity Limited partnership.

Con le quote azionarie di controllo è passata alla società israeliana anche l’esposizione debitoria del colorificio Zetagi verso la principale finanziatrice Veneto Banca.

La Tambour è a sua volta controllata dal gruppo Kusto, con base a Singapore, una conglomerata internazionale con partecipazioni globali nei settori dell’edilizia, delle infrastrutture e dell’energia, che fa capo all’imprenditore kazako YerKin Tatishev, che lo ha fondato negli anni del crollo dell’impero sovietico e ne è tuttora il presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *