Metafore burocrazia

Continua il “Test Arcobalegno” sulle pistole. Dopo il grande interesse suscitato dalle prove sulle HVLP, altri costruttori hanno sottoposto le proprie apparecchiature alle prove del CATAS sull’efficienza di trasferimento. I risultati della pistola ANI

Introduzione

L’efficienza di trasferimento dell’aerografo denominato IDEA/S prodotta dallaANI spa di Chiampo (VI) è stata determinata presso i laboratori del CATAS di S. Giovanni al Natisone (UD). Le sperimentazioni sono state effettuate secondo il progetto di norma (Determination of the Transfer Efficency of Atomising and Spraying Equipment for Liquid Coating Materials: Part 1 Flat Panels) del 05/12/98 elaborato dal CEN/TC271/WG2. Per le prove è stata utilizzata una vernice di finitura trasparente poliuretanica per antine in legno.

Determinazione dell’efficienza di trasferimento

L’efficienza di trasferimento è stata determinata applicando la vernice su un supporto costituito da un foglio di alluminio. L’applicazione è stata effettuata mantenendo i supporti inclinati a 60°. I valori di efficienza di trasferimento sono stati ricavati dalla conoscenza della quantità di vernice impiegata per ogni prova e dalla conoscenza della quantità di vernice effettivamente depositatasi sul supporto. La quantità di vernice utilizzata è stata calcolata per differenza di peso della pistola prima e dopo l’applicazione. La quantità di vernice depositata sul supporto è stata calcolata dalla differenza del peso prima e dopo l’applicazione e successiva essiccazione effettuata in stufa ventilata a 80 °C. Nel calcolo si è tenuto conto del residuo secco dei prodotti vernicianti impiegati.

Prodotti vernicianti

Per l’esecuzione delle prove è stato impiegato il prodotto verniciante nelle proporzioni ponderali specificate nella tabella 1.La viscosità dei formulati è stata misurata mediante coppa Ford n.4.

Residuo Secco delle vernici

Il residuo secco delle vernici formulate è stato determinato gravimetricamente utilizzando la norma UNI 8906.

Parametri applicativi

L’applicazione è state eseguita sui supporti collocati con le facce perpendicolari al flusso dell’aria della cabina di spruzzatura. L’efficienza di trasferimento della pistola provata è stata determinata alla pressione di 3,0 bar misurata all’impugnatura.
Diametro dell’ugello = 1,2 mm Distanza dal pannello = 200 mm circa.

Supporti

Sono stati utilizzati fogli di alluminio di altezza pari a 300 mm e di lunghezza non inferiore a 800 mm. I fogli erano montati su supporti rigidi di legno. Sono stati impiegati 4 supporti.

Cabina di spruzzatura

La cabina di spruzzatura era del tipo “a velo d’acqua”. Durante le fasi di applicazione sono state registrate in continuo la temperatura e l’umidità relativa. La velocità dell’aria era approssimativamente di 0,3 m/s.

Regolazione della pistola

Prima di dare avvio alla sperimentazione si è provveduto ad effettuare un certo periodo di esperienza con la pistola in esame. Successivamente, sulla base delle istruzioni allegate, la stessa è stata regolata in modo tale da ottenere un risultato applicativo ottimale su supporti legnosi. Quando il risultato è stato giudicato positivamente da tre valutatori esperti, si è proceduto all’esecuzione delle prove per la valutazione dell’efficienza di trasferimento senza modificare le regolazioni della pistola stessa. L’applicazione è stata eseguita in un’unica passata registrando il tempo impiegato. Durante l’esecuzione delle prove il ventaglio non ha mai superato i bordi del foglio di alluminio. L’apertura del ventaglio, misurata all’applicazione, era sempre inferiore alla metà dell’altezza del foglio di alluminio.

Conclusioni

I valori di efficienza di trasferimento determinati, sono validi per le condizioni di prova adottate e con il prodotto impiegato. I risultati ottenuti sono quindi considerabili come prestazioni raggiungibili dal sistema provato in determinate condizioni. Le regolazioni, in accordo con le istruzioni fornite, sono state effettuate al fine del raggiungimento di un risultato applicativo accettabile. L’impiego di altri prodotti, condizioni applicative differenti, o diverse regolazioni del sistema possono teoricamente determinare risultati diversi in termini di efficienza di trasferimento.