Con Decreto 22 dicembre 2010, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha emanato l’ennesima proroga agli adempimenti e all’operatività del Sistema Sistri, il nuovo Sistema Informatico di controllo per la Tracciabilità dei Rifiuti, istituito con DM 17 dicembre 2009 (e successive modifiche ed integrazioni), in vigore dal 14 gennaio 2010. La proroga è relativa alle seguenti voci. Viene prorogata al 31 maggio 2011 la possibilità di effettuare in parallelo, sia su supporto cartaceo che su supporto informatico, la gestione dei rifiuti da parte dei soggetti considerati operativi, cioè coloro che avevano l’obbligo di iscrizione al Sistema e di ritiro dei dispositivi informatici dalla Pubblica Amministrazione entro il 1 ottobre 2010 (come prorogato dal DM 9 luglio 2010). A partire dal 1 giugno 2011, la gestione dei rifiuti dovrà essere effettuata esclusivamente su supporto informatico. L’obbligo di comunicare al SISTRI le seguenti informazioni, sulla base dei dati inseriti nel registro di carico e scarico di cui all’articolo 190 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152:
il quantitativo totale di rifiuti annotati in carico sul registro, suddiviso per codice CER;
per ciascun codice CER, il quantitativo totale annotato in scarico sul registro, con le relative destinazioni;
per ciascun codice CER, il quantitativo totale che risulta in giacenza, viene prorogato al 30 aprile 2011, con riferimento alle informazioni relative all’anno 2010, ed entro il 31 dicembre 2011, con riferimento alle informazioni relative all’anno 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.